Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Conferite in Venezuela tre onorificenze dell’Ordine della Stella d’Italia

Data:

03/12/2021


Conferite in Venezuela tre onorificenze  dell’Ordine della Stella d’Italia

L’Ambasciatore d’Italia in Venezuela, Placido Vigo, in nome del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha consegnato le insegne e i diplomi all’avvocato Vincenzo Di Martino, all’imprenditore del settore calzaturiero Pasqualino Vigliotti e alla giornalista Patricia Aloy.

 

Caracas – Sono due i cittadini italo-venezuelani, l’avvocato Vincenzo Di Martino e l’imprenditore del settore calzaturiero Pasqualino Vigliotti, e una venezuelana, Patricia Aloy, a cui l’Ambasciatore d’Italia in Venezuela Placido Vigo, in nome del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha conferito l’onorificenza dell’Ordine della Stella d’Italia (OSI) in tre diverse cerimonie svoltesi a Caracas. L’onorificenza OSI rappresenta un particolare attestato in favore di tutti coloro che, italiani all'estero o stranieri, hanno acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e collaborazione tra l'Italia e gli altri Paesi e nella promozione dei legami con l'Italia.

L'avvocato italo-venezuelano Vincenzo Di Martino, figlio di immigrati italiani, è stato insignito di questa onorificenza in vista dell’eccellente servizio prestato ai suoi connazionali, durante lo svolgimento di vari incarichi quale Console Onorario presso lo Stato “Nueva Esparta” per dieci anni, Consigliere eletto del Com.It.Es di Caracas per cinque anni ed infine per 30 anni avvocato e traduttore dell'Ambasciata e Consolato d'Italia a Caracas. Inoltre, è anche un imprenditore del settore turistico.

Un secondo riconoscimento è stato fatto a Pasqualino Vigliotti, anch’egli italo-venezuelano, imprenditore del settore calzaturiero, da oltre 25 anni alla guida della sua Venecal, azienda di spicco nel Paese, famosa per la produzione di scarpe 100% cuoio. Gli è stato riconosciuto l’impegno nella produzione e la commercializzazione di scarpe, l’attiva partecipazione presso la Camera Venezuelana Calzaturiera di cui è stato vicepresidente, l’essere membro fondatore del centro di formazione e addestramento (“Capacidad Integral de Calzado”) ed infine di far parte del Consiglio di Amministrazione della Fondazione “Ospedale Italiano del Venezuela”.

L'Ambasciatore Vigo ha quindi conferito il titolo di Cavaliere OSI anche alla giornalista e progettista grafica Patricia Aloy per gli sforzi sostenuti per oltre dieci anni ai fini della promozione della cultura e della lingua italiana. La giornalista e progettista grafica, ricercatissima per la sua vasta esperienza e professionalità con cui promuove i progetti culturali dell’Ambasciata italiana e di altre Ambasciate dei Paesi UE e latinoamericane, ha sulle spalle una notevole carriera come manager nell’ambito pubblicitario venezuelano. E’ altresì fondatrice e direttrice del “Noticiero Digital” e della Media Agency “Venezuela Sinfónica”.

L'Ordine della Stella d’Italia è la seconda onorificenza civile dello Stato italiano e il più antico ordine repubblicano, che ha sostituito nel 2011 il preesistente Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, istituito nel dopoguerra (1947). L’insegna viene conferita dal Presidente della Repubblica, su richiesta del Ministro degli Affari Esteri.

Per maggiori dettagli sulle attività dell'Ambasciata d'Italia in Venezuela è possibile visitare il sito www.ambcaracas.esteri.it oltre a seguire gli account Twitter @ItalyinVEN e il canale YouTube Ambasciata d'Italia Caracas.


366