Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo celebra il Sommo Poeta Dante Alighieri #SLIM2021

Data:

18/10/2021


La XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo celebra il Sommo Poeta Dante Alighieri #SLIM2021

Con libri gratuiti e lezioni online
il pubblico venezuelano potrà avvicinarsi all'opera del fiorentino

La XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo
celebra il Sommo Poeta Dante Alighieri #SLIM2021

I professori universitari Mariano Palazzo e María Fernanda Palacios cureranno i colloqui dedicati alla conoscenza dell'autore della Divina Commedia, che saranno trasmessi online. Inoltre, i bambini avranno l'opportunità di ricevere una copia del fumetto che vede protagonista il topo giornalista Geronimo Stilton in un'avventura letteraria dal titolo “Mille Meraviglie. Un viaggio alla scoperta dell'Italia”. L'Ambasciatore Placido Vigo si è detto lieto di condividere con i venezuelani un programma culturale dedicato al padre della lingua italiana.

Caracas.- Dal 18 al 30 ottobre si terrà la XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo che avrà come tema "Dante l'italiano" , per commemorare i 700 anni dalla morte del "Sommo Poeta". La programmazione culturale e gratuita di questa edizione in Venezuela unisce la distribuzione di libri e la realizzazione di incontri online dedicati a fornire strumenti per comprendere l'autore fiorentino. Queste attività si aggiungono alle celebrazioni che nei cinque continenti, attraverso le più svariate espressioni artistiche, saranno dedicate a uno dei maestri della letteratura universale.

“Niente mi fa più piacere che invitarvi a questa Settimana della Lingua Italiana nel Mondo per riscoprire la parola dell'uomo che nella sua ricerca della bellezza ha trovato il codice comune che ci rende italiani. Dante Alighieri è un poeta spirituale, profondo e saggio. Scrittore di bellezza e virtù, riconosciuto anche come teorico letterario, filosofo e pensatore politico”, ha affermato Placido Vigo, Ambasciatore d’Italia in Venezuela.

Come il resto degli scrittori del suo tempo che appartenevano all'élite colta, Alighieri (1285-1321) scrisse in latino, ma la “Commedia”, il suo poderoso poema futuristico attraverso Inferno, Purgatorio e Paradiso, fu scritto in lingua volgare, nella parlata dalla gente comune di uno dei piccoli Stati che si erano formati dopo la caduta dell'Impero Romano: il dialetto toscano. La decisione di utilizzare la lingua "volgare" non fu casuale: fu invece il tentativo di affermare l'unità italiana e nobilitare il volgare. In un saggio intitolato “De Vulgari Eloquentia” (Sull'eloquenza della lingua volgare) il poeta ha riflettuto su questo argomento.

Celebrare Dante, padre della nostra lingua, significa celebrare la nostra italianità, “l'italianità in tutte le sue forme, a partire dai versi e personaggi senza tempo cantati dal nostro sommo poeta per commemorare l'identità del nostro Paese oggi", ha detto recentemente in conferenza stampa Marina Sereni, Viceministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, insieme ad altri rappresentanti  istituzionali.

Da due decenni, la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo si è affermata come un evento iconico internazionale nato su iniziativa dell'Accademia della Crusca, e in Venezuela reso possibile dall'organizzazione dell'Ambasciata d'Italia e dell’Istituto Italiano di Cultura di Caracas, sotto l'Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nonché di quello dalla rete culturale e diplomatica per la diffusione della lingua e della cultura italiana, in collaborazione con il Ministero della Cultura, il Ministero dell'Istruzione e dell'Università ei principali partner di promozione linguistica nel mondo (Società Dante Alighieri e RAI).

ATTIVITÀ SICURE DA CASA

In Venezuela la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo si inaugura lunedì 18 ottobre con l’omaggio del libro digitale “Il 2021: l'anno di Dante Alighieri” (2021 l'anno di Dante Alighieri), edizione speciale pubblicata dal Comitato Nazionale della Celebrazione dei 700 anni della morte del poeta.

Il libro fa parte delle attività di "Dante, 700 nel mondo", programmate dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per il 2021, che prevede un calendario di oltre 500 eventi delle più diverse espressioni artistiche: un grande sforzo per ricordare la morte in esilio, a Ravenna, sette secoli fa, nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321, di Dante Alighieri.

Scarica il PDF
https://media.beniculturali.it/mibac/files/boards/be78e33bc8ca0c99bff70aa174035096/PDF/DanteBrochure_15x21_02.pdf 

Per celebrare adeguatamente il genio italiano occorre riflettere sulla sua eredità letteraria da diverse prospettive. Per questo il professore del Dipartimento di Lingue Straniere dell'Universidad Pedagogógica Experimental Libertador, Mariano Palazzo, proporrà mercoledì 20 ottobre la conferenza online "La Summa poetica di Dante Alighieri e il suo rapporto con i papi", per condividere una delle tante letture della Divina Commedia, opera monumentale dove si possono conoscere l’epoca in cui visse il suo autore, la storia della Chiesa e del potere dell’epoca, che ottenne il suo esilio da Firenze.

La Settimana della Lingua Italiana nel mondo proseguirà venerdì 22 ottobre con la conferenza online dal titolo “La forza di un bel viso: vita nuova ed essere umano”, di María Fernanda Palacios, docente di arte e letteratura all'UCV, che aspira ad avvicinarsi a Dante dalla prima delle sue opere —la “Vita Nuova” — dove compare la figura di Beatrice, centro assoluto del rapporto tra Amore e Bellezza che sarà poi il fondamento dell'eterno Rinascimento che l'Italia ha lasciato in eredità alla nostra cultura e al moderno umanesimo. Nella sua conferenza, la professoressa Palacios si propone di rileggere quest’opera, osservandone i legami con l'arte, il linguaggio, i miti d'amore e il pensiero umanista.

Domenica 24 ottobre, il professor Mariano Palazzo condurrà una discussione su "Il viaggio ultraterreno di Dante Alighieri come guida di riorientamento personale ", un'altra lettura della Divina Commedia che si collega al viaggio di ogni mortale durante la sua vita, con le sue preoccupazioni, le sue domande, la sua confusione e il suo smarrimento. Secondo il Professore, la poesia è una mappa che ci aiuta a trovare la strada giusta e ad uscire vittoriosi.

Gli incontri online con il Professor Mariano Palazzo e la Professoressa María Fernanda Palacios saranno trasmessi nei giorni indicati alle ore 17:00 (ora di Caracas), sulla piattaforma Zoom e sul canale YouTube dell'Ambasciata d'Italia in Venezuela ( Ambasciata d'Italia Caracas ) . Le persone interessate ad interagire con i relatori possono completare la propria registrazione gratuitamente al seguente link: https://forms.gle/yJbBQPi3Qx3T2BTY7 

UN REGALO PER I BAMBINI

La celebrazione in Venezuela della XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo si concluderà con un'attività speciale dedicata ai piccoli di casa, che si svolgerà sabato 30 ottobre, durante una settimana flessibile, affinché gli interessati possano ritirare di persona, gratuitamente, una copia del fumetto di Geronimo Stilton, “Mille Meraviglie. Un viaggio alla scoperta dell'Italia”, edizione speciale prodotta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Le copie verranno consegnate, in ordine di arrivo, alle prime 100 persone che si presenteranno alla Libreria Kalathos, situata presso il Los Galpones Art Center, a Caracas, a partire dalle 15:00.

Il testo di Elisabetta Dami, splendidamente illustrato, presenta il famoso topo giornalista che si avventura in una caccia al tesoro in tutta Italia alla scoperta di monumenti, città, borghi, storie e paesaggi. La storia di 224 pagine è piena di giochi, curiosità e sorprese.

RIFLESSIONI SULL'ITALIANO

Celebrare la vita e l'opera del poeta fiorentino in questa edizione della Settimana della Lingua Italiana è la conclusione ideale del programma di celebrazioni “Dante, 700 nel mondo”. Ma è anche il preludio alle riflessioni sugli Stati Generali della Lingua e della Creatività italiana, in programma il prossimo 29 novembre, secondo quanto riferito la scorsa settimana dal Viceministro Marina Sereni.

Il Direttore centrale per la promozione della lingua e della cultura italiana, Cecilia Piccioni, ha citato alcuni progetti e attività che fanno parte del programma di quest'anno, come la mostra “Dante: l'eterno poeta di Felice Limosani”, mostra patrocinata da ENI e collocata nella splendida cornice dell'architettura della Cappella Pazzi, a Firenze, mostrando un'interpretazione digitale su larga scala delle incisioni di Gustave Doré che accompagnarono un'edizione del 1860 del capolavoro del poeta, accompagnate da musica corale.

Questo progetto espositivo “sarà disponibile nella biblioteca digitale di Harvard”, ha annunciato Lucia Nardi, responsabile delle iniziative culturali dell'Eni, che ha definito la mostra “assolutamente innovativa e questo ci sembra un elemento fondamentale che giustifica e sottolinea le ragioni per cui una grande azienda italiana internazionale deve sostenere un progetto di questa natura”.

Nelle sue dichiarazioni alla stampa, Cecilia Piccioni ha anche evidenziato il progetto espositivo della Fondazione Alda Fendi - Esperimenti per coniugare proposte che elevino l'attualità di Dante con l'arte contemporanea. La prima proposta, intitolata “EverAfter”, presenta le fotografie della tedesca Claudia Rogge, che rappresentano i tre regni degli inferi con immagini che sembrano ispirate alla pittura antica. La seconda proposta è la mostra DANTE. In un sogno privato di Raffaele Curi, una rilettura della foresta dei suicidi descritta dall’Alighieri nell’"Inferno" e, infine, lo spettacolo “La fresca parola del giorno di Dante”, allestito dall'Accademia della Crusca.

Altro aspetto che spicca è la pubblicazione di “PaperDante”, un racconto illustrato Disney ispirato all'infanzia dell'autore e con protagonista il noto Paperino scritto da Augusto Macchetti, con disegni di Giada Perissinotto e colori di Andrea Cagol. Il volume comprende le due celebri parodie dell’”Inferno di Topolino”, di Guido Martina (1949-50) e “L'Inferno di Paperino” di Giulio Chierchini, frutto di una collaborazione con Massimo Marconi (1987).

Maggiori informazioni su tutte le attività dedicate a Dante Alighieri e alla XXI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo sono disponibili sui siti www.ambcaracas.esteri.it, su Twitter: @ItalyinVEN e sul canale YouTube Ambasciata d'Italia Caracas

 

 

 

7969c07e 9bf9 398f 775c 66afb563b68f

 

Le persone interessate ad interagire con i relatori possono completare la propria registrazione gratuitamente al seguente link: https://forms.gle/yJbBQPi3Qx3T2BTY7 

 

Iscriviti alle conferenze e ai dibattiti Zoom


357